Spring Summer giovedì 10 Maggio


La Sartoria Sociale presenta la prima capsule collection primavera-estate del proprio brand, Wear the Difference, progettata dalla Fashion designer Sabina Savio. Durante l’evento, realizzato con il supporto di Fondazione con il Sud, gli 8 outfit che compongono la collezione saranno protagonisti di un vero e proprio shooting fotografico, per una serata all’insegna della moda e dell’arte, immersi tra forme, luci e colori.
Al termine della serata un Aperishopping durante il quale si potranno ordinare i capi che compongono la linea, pezzi unici riproducibili solo in edizione limitata, realizzati su misura.
Il brand Wear The Difference nasce nel 2016 per interpretare i valori cardine della Sartoria Sociale: la convivenza delle diversità, la convergenza di storie e provenienze che nel trovarsi insieme si riscoprono uniche e insostituibili. Uno stile di vita e di pensiero che punta sulla valorizzazione della differenza tanto nel mondo umano quanto in quello degli artefatti sartoriali, prodotti che “fanno la differenza” per chi li produce e per chi sceglie di indossarli promuovendo il messaggio.
La collezione firmata da Sabina Savio esibisce questi valori in maniera originale ed armonica, creando un mondo di forme e colori che si valorizzano reciprocamente: il merletto abbraccia la maglina, il volant si posa sul cotone, la frangetta in filo si dondola sul capospalla Chanel, creando outfit a volte romantici, a volte spregiudicati, tra rouches, pieghe, tagli asimmetrici, inserti, motivi e texture a contrasto.
Sabina Savio è una fashion designer palermitana, esperta di stile e immagine, assistente al costume e al restauro e visual merchandiser. Formatasi nella prestigiosa Accademia di Costume e Moda di Rosana Pistolese, durante i suoi 15 anni di carriera ha collaborato con nomi prestigiosi, quali Fontana Couture Milano, Tricot Chic, Pianura Studio e la Settimana dell’Alta Moda di Roma. Rientrata in Sicilia nel 2012, nel 2017 incontra quasi per caso la Sartoria Sociale e realizza il sogno di una vita: lanciare una propria linea partendo da un piccolo laboratorio sartoriale. Incline agli accostamenti insoliti, ama unire ricercatezza e comodità, giocare con i tessuti, i volumi e le lunghezze, creando immagini dal carattere forte ed estroso ma pur sempre “easy” e facili da indossare.